Equilibri Naturali – un nuovo progetto di educazione ambientale

Chiunque sia interessato alla salute e al benessere dei bambini, e non li consideri solo come i principali utenti o destinatari di programmi di educazione ambientale pensati “per salvare il mondo”, oggi ha un nuovo argomento da prendere in considerazione e un nuovo, importante, problema da risolvere. Un noto giornalista Americano, Richard Louv, ha recentemente pubblicato un libro, edito anche in Italia, in cui ha raccolto una quantità rilevante di dati, i quali dimostrano che, se è vero che il mondo andrebbe “salvato” per le generazioni attuali e per quelle future, è anche vero che sono i bambini di oggi che vanno “salvati” da un mondo che li allontana sempre di più dai suoi valori più veri: quelli della Natura.
Equilibri Naturali è un progetto ambizioso, dai molti obiettivi. Qui riassumiamo, per punti, i più importanti, iniziando da quelli per le “persone”.

  • Contribuire a garantire ai bambini il benessere fisico e psichico, promuovendo sempre più esperienze di vita all’aperto, con attività non strutturate e ritmi di vita più sostenibili.
  • Contribuire a combattere l’obesità, il disordine da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).
  • Migliorare i processi di apprendimento e l’efficacia dell’azione educativa, attraverso l’esperienza e l’educazione “legata al luogo”.
  • Contribuire a creare “senso di appartenenza” al proprio territorio, promuovendone il riconoscimento e l’apprezzamento dei valori naturali e culturali.
  • Contribuire a creare consapevolezza, senso di responsabilità, partecipazione e a modificare attitudini e comportamenti, orientandoli verso una maggiore sostenibilità ambientale.
  • Promuovere una maggiore partecipazione degli adulti e delle famiglie e fornire loro stimoli, occasioni e opportunità per “riscoprire”, insieme ai bambini, le emozioni della natura “vera”, diversa da quella artificiale o vicaria.
  • Contribuire a combattere l’eccessiva “dipendenza” dagli stimoli artificiali, spesso diseducativi , di TV, giochi elettronici, computer.
  • Contribuire a riscoprire il valore delle relazioni interpersonali, con la condivisione di giochi, “avventure” e di attività non strutturate, sicure, all’aria aperta.

Altri obiettivi del progetto riguardano invece il Sistema delle Aree Protette:

  • Migliorare l’efficacia e la continuità dei servizi di educazione ambientale, offrire servizi di qualità a tutti gli attori sociali e incrementare il ruolo delle AAPP come strumento per l’educazione permanente, il long life learning.
  • Promuovere la partecipazione dei cittadini per una maggiore efficacia di gestione delle risorse naturali e culturali.
  • Impostare una vera strategia di “sistema” e “federale”, condivisa a livello nazionale ma applicata localmente secondo le situazioni, le vocazioni, e che valorizzi le culture e le diverse tradizioni.
  • Rafforzare il ruolo sociale delle Aree Protette, creare nuove possibilità occupazionali, concentrare sforzi e risorse in progetti e obiettivi comuni, anche per garantire il monitoraggio “trasparente” della loro gestione.

Scarica la presentazione (PDF 2,9MB)

Guarda il Video Equilibri naturali


presso il Parco regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, Loc. Cascine Vecchie, snc - Tenuta di San Rossore - 56122 Pisa - Tel. 050 539361 - Fax. 050 533650 - info@aidap.it
P.IVA: 07053730961 - CF 90021360566 - Copyright © 2011 AIDAP - Tutti i diritti riservati - Sito basato su piattaforma WordPress